A Modena la clinica del restauro delle auto storiche

Pierangelo Masselli ha presentato Modena Classic Works: eventi tra il Mef e il museo Ferrari di Maranello

MODENA - Modena Classic Works è un centro specializzato nel recupero e nel restauro di auto storiche. Pierangelo Masselli ha trasformato la sua passione di collezionista in un business e ha presentato la sua attività con due giorni di full immersion nel cuore della Motor Valley per un evento tra musei, pista e officine d’eccellenza.

La presentazione del progetto ha avuto come teatro il Muse Casa Enzo Ferrari di Modena: "Ho iniziato a comprare e vendere, a restaurare le auto per me e poi questa passione si è trasformata in un progetto di business - ha spiegato Masselli - E così è nata Modena Classic Works, una realtà peculiare nel mondo del restauro d’eccellenza".

Come funziona Modena Classic Works? "I dealer vengono da noi e ci chiedono di trovare una determinata auto, che noi recuperiamo attraverso il nostro network esteso capillarmente in Europa ed America. A questo punto, soddisfatta la prima richiesta del cliente, parte il lavoro di restauro che si avvale delle eccellenze e del know-how che solo il nostro territorio sa offrire. E’ infatti nella Motori Valley che si concentra il meglio per il restauro di meccanica, interni, carrozzeria, impiantistica, verniciatura. Noi abbiamo selezionato la rete dei professionisti e la coordiniamo, garantendo così un ottimo restauro in tempi rapidi e con una qualità molto elevata. Seguiamo le richieste del cliente e le integriamo con i suggerimenti e consigli dei nostri professionisti mantenendoci nei dettami della casa. Il restauro tra l’altro è completamente documentato dal nostro certificato di garanzia, che diventa la storia oggettiva e anche fotografia di tutto il lavoro svolto.Questo certificato va ovviamente ad integrare quello fornito dalla casa madre, nel caso in particolare Ferrari".

Masselli ha poi organizzato alcuni test drive in pista su quattro storiche perfettamente restaurate da Modena Classic Works: Ferrari 328 Gts, Ferrari Daytona Spider, Ferrari 512BB, Porsche Rs 2.7.

Sabato invece la visita guidata al Museo Ferrari di Maranello, con una guida d'eccezione: Antonio Ghini, attuale direttore del Museo e da sempre uno dei più grandi esperti delle “Rosse”. Prima dei saluti visita all’officina di Silvano Toni, forse la più storica e famosa officina per Ferrari di Maranello.

Media
comments powered by Disqus