Deposito gas a Rivara, Modena chiede stop al programma di ricerca

Con un odg di Pd e Sinistra per Modena il Consiglio domanda alla Regione di sollecitare il ministero in tal senso

Una manifestazione contro la realizzazione del deposito di gas

Una manifestazione contro la realizzazione del deposito di gas

MODENA – No al rilancio dell’autorizzazione al programma di ricerca per l’accertamento della fattibilità dello stoccaggio di gas a Rivara. Il Comune di Modena chiederà alla giunta regionale di sollecitare il ministero dello Sviluppo economico in questo senso, alla luce dei dati scientifici evidenti e nel rigoroso rispetto delle norme.
Sarà, inoltre, richiesto l’impegno della Regione ad attivarsi per ribadire la propria competenza legislativa in materia, rigettando la revisione dell’articolo 117 della Costituzione richiesta dal Pdl in Parlamento, tesa a ricondurre sotto esclusiva potestà legislativa nazionale il tema dell’energia e della sua disciplina.
Lunedì il Consiglio comunale ha infatti approvato con il voto favorevole di Pd, Sinistra per Modena e Modena futura, il voto contrario del Pdl, l’astensione di Mpa, Modena5stelle-beppegrillo.it e Idv, e il non voto di Michele Barcaiuolo del Pdl, una mozione della maggioranza sul tema, presentata in aula da Federico Ricci (Sinistra per Modena). Respinto, invece, l’ordine del giorno presentato da Sandra Poppi (Modena5stelle-beppegrillo.it) che esprimeva solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma "con impegno, per motivi di precauzione, a contrastare gli accertamenti e la realizzazione dello stoccaggio di gas a Rivara ed eventuali altri depositi sotterranei nelle zone a rischio". Ha ottenuto il voto favorevole anche di Modena futura e Idv, contrario di Pd, Pdl, Sinistra per Modena, l’astensione di Ingrid Caporioni del Pd e il non voto di Michele Barcaiuolo del Pdl.

Media
  • Una manifestazione contro la realizzazione del deposito di gas
    Una manifestazione contro la...
comments powered by Disqus