Bari, fuga di gas: trovati i tre corpi, sono tutti morti

La famiglia olandese non ce l'ha fatta: a Conversano perdono la vita i genitori e un bimbo di soli 18 mesi

I primi soccorsi

I primi soccorsi

BARI - Sono stati ritrovati sotto le macerie i tre corpi della famiglia italo-olandese dispersa sotto le macerie di Conversano. Padre, madre e bimbo di soli 18 mesi vivevano in Olanda dove l'uomo gestiva un ristorante, ed erano in Italia in vacanza.
I tre cadaveri sono stati estratti dalle macerie e i feretri caricati sui carri funebri. Le tre vittime indossavano il pigiama e, secondo la ricostruzione fornita dai soccorritori, si trovavano in cucina al momento della tragedia. Sarebbero tutti morti subito dopo il crollo, probabilmente per le lesioni da schiacciamento riportate. Sul cadavere di Bernardino Vitto, di 32 anni sono state trovate evidenti tracce ipostatiche (che confermano che la morte è avvenuta diverse ore fa), mentre sono assai evidenti i traumi da schiacciamento sul piccolo Gianni Angelo.

Fuga di gas: due palazzine crollano
La famiglia era giunta a Conversano un paio di giorni fa per qualche giorno di vacanza. Sarebbe dovuta andare allo Zoosafari della vicina Fasano (Brindisi) con alcuni parenti quando una fuga di gas ha fatto crollare le due palazzine in pieno centro storico. Sono stati invece estratti ancora vivi due adulti che erano in una delle palazzine crollate. Ferite almeno una decina di persone che abitavano anche case vicine.
Sotto le macerie si cerca anche una bambina, figlia di una coppia di origini albanesi. I due adulti estratti sarebbero infatti i genitori. La famigliola viveva in una delle palazzine crollate.
La via dove è avvenuto il crollo (immagine da TeleNorba)

La via dove è avvenuto il crollo (immagine da TeleNorba)


Il crollo è avvenuto intorno alle 8.45 nel centro storico della cittadina e le autorità hanno evacuato tutti i residenti per il timore di altri crolli. Lo scoppio sarebbe ha provocato danni anche agli edifici circostanti e il boato è stato avvertito nell'intera cittadina. Sul posto sono intervenuti i soccorritori e numerose squadre dei vigili del fuoco, accertamenti sono in corso per verificare le condizioni degli edifici adiacenti a quello crollato.
I vigili del fuoco hanno raggiunto le macerie della palazzina abitata facendosi largo con piccole ruspe e ora stanno operando a mani nude alla ricerca di dispersi. Sul posto sono stati portati anche dei cani ma il loro impiego non è possibile in quanto c'è un forte odore di gas metano. Il rumore dello scoppio è stato così intenso che si è avvertito in quasi tutta la cittadina di Conversano. Sono andati in frantumi le vetrate di alcuni negozi della centrale via Matteotti e alcune persone che si trovavano nei pressi della Villa dei Caduti, alla deflagrazione, sono state colte da malore. Altri sono stati raggiunti da detriti e schegge e per questo medicati.

Media
  • I primi soccorsi
    I primi soccorsi
  • La via dove è avvenuto il crollo (immagine da TeleNorba)
    La via dove è avvenuto il crollo...
comments powered by Disqus