Terremoto e Gas Rivara, Ers: bene indagine Procura

La società promotrice del progetto: mai fatto perforazioni, la magistratura lo proverà

SAN FELICE SUL PANARO (Modena) - La notizia dell'indagine conoscitiva della Procura di Modena su eventuali perforazioni nel terreno di Rivara di San Felice, lo stesso al centro di lunghe polemiche per il progetto (ora fermato) di realizzare un impianto di stoccaggio di gas, è stata accolta positivamente dalla società promotrice Erg Rivara Storage.
"La Società Ers - si legge in una nota - plaude all’iniziativa della Magistratura che, a quanto appreso da note di agenzia stampa, verificherà se sono state svolte attività geologiche non autorizzate nell’area coinvolta dal terremoto in Emilia, in riferimento al permesso di ricerca sismica chiesto dalla Società.
Nonostante le numerose smentite sullo svolgimento di qualsiasi attività, sistematici interventi di disinformazione sulla stampa e su internet hanno coinvolto Ers con gravi ripercussioni sull’immagine e onorabilità della società e dei suoi azionisti. Purtroppo le Autorità locali responsabili hanno gravemente tardato nello smentire attività illegali quali le perforazioni senza autorizzazione.
Ers ribadisce che non ha effettuato alcuna attività di esplorazione sul territorio di Rivara, e non avrebbe potuto perché il Ministero dello Sviluppo Economico, decisore finale nell’ambito della procedura amministrativa, non l’aveva autorizzata a fare alcunché.
Vista la gravità dell’accaduto la Società ERS auspica che la Magistratura riesca anche ad identificare i responsabili della diffusione di notizie palesemente prive di ogni fondamento ed è a disposizione dei Magistrati per offrire la massima collaborazione".

Leggi anche

Media
comments powered by Disqus