Vendola a Bersani: muoviti, o Di Pietro e io facciamo da soli

Ultimatum del leader di Sel reagisce all'ipotesi di un patto tra progressisti e moderati rilanciato dal segretario Pd

Nichi Vendola e Antonio Di Pietro

Nichi Vendola e Antonio Di Pietro

ROMA - "Caro Bersani, se non ci rispondi io e Di Pietro iniziamo comunque a convocare gli stati generali del futuro". Il leader di Sel, Nichi Vendola, durante la registrazione della puntata di "In onda" su la 7 lo ha detto chiaro e tondo al segretario del Pd. Il tema della puntata era la "Foto di vasto"e le alleanze nel centrosinistra.
"Il messaggio a Bersani - ha spiegato Vendola - è che c'è bisogno di far riapparire questo soggetto del centrosinistra: se fosse stato vivo come soggetto politico nazionale probabilmente ci avrebbe aiutato a vincere anche meglio le elezioni amministrative".
Ha aggiunto Vendola: "Bersani dice no? Io e Di Pietro apriamo il cantiere, cominciamo lo stesso da soli. La linea vincente è quella di Hollande, è battere la politica della Merkel. Io sono disponibile a un programma socialdemocratico di tipo europeo per dare una svolta al nostro Paese. Bisogna discutere di una proposta politica di sinistra, non delle tarantelle, del gioco dei quattro cantoni o di giochini di società sulle alleanze che a me non interessano".
"C'è bisogno di far riapparire quel soggetto evocato e scomparso che si chiama centrosinistra - prosegue Vendola - che avrebbe vinto di più alle amministrative se fosse stato vivo come soggetto politico nazionale".
In sostanza Vendola non fa nulla per nascondere le sue perplessità verso il patto tra progressisti e moderati rilanciato dal leader del Pd. "Noi - ha spiegato - ci stiamo a mettere in campo un cantiere per cambiare e salvare l'Italia". Questo cantiere, però, ha sottolineato il presidente della regione Puglia, si deve fondare su "un programma antiliberista che contrasti l'impoverimento dei ceti medi e popolari sulla difesa della scuola
pubblica e sulla messa in sicurezza dell'ambiente, del paesaggio e dei beni culturali".
"Vogliamo capire - ha proseguito Vendola - qual è il cuore della proposta, se è un programma di critica dell'Europa liberista e dell'impoverimento delle popolazioni allora è il nostro programma".

Media
  • Nichi Vendola e Antonio Di Pietro
    Nichi Vendola e Antonio Di Pietro
comments powered by Disqus