Terremoto, rischia di crollare Torre dell'Orologio di S. Felice

Gli sfollati sono 7000. Paura nei campi di Finale, San Felice, Mirandola e in tutta l'Emilia. Pronti 5 nuovi campi. Segui la diretta / foto / video

La sommità danneggiata della Torre dell'Orologio di San Felice (foto Davide Mantovani)

La sommità danneggiata della Torre dell'Orologio di San Felice (foto Davide Mantovani)

MODENA - Altra notte di scosse, la quinta dalle 4 di domenica 20 maggio, nella Bassa di Modena. Epicentro sempre a Finale Emilia. Impossibile dormire. Resta la paura nei campi degli sfollati non solo di Finale, ma anche di San Felice sul Panaro e Mirandola, e in tutti i centri di accoglienza allestiti in scuole e palestre (le poche agibili). Il numero degli sfollati intanto è salito a 7000 (2100 nei 6 campi di Finale). A Finale Emilia il sindaco Fernando Ferioli ha passato la notte tra la sua gente, insieme ai tanti volontari della protezione civile e delle associazioni giunte a Modena da tutta Italia. Le forze dell'ordine hanno presidiato le zone rosse per tutta la notte, per scongiurare furti ad opera di sciacalli.

Ore 18,30 - Mille volontari da tutta Italia. La mappa dei campi e delle strutture di accoglienza

Ore 18,20 - Platis (Pdl): 5.000 persone in cassa integrazione di cui 3.000 addetti al biomedicale. Lo Stato non può dimenticare Mirandola
È stata consegnata questo pomeriggio al sottosegretario all’agricoltura Braga in visita nella Bassa modenese una missiva in cui il gruppo consiliare Pdl chiede di non dimenticarsi di Mirandola e del suo importante distretto economico in difficoltà.

Personale della Protezione Civile impegnato a montare nuove tende

Personale della Protezione Civile impegnato a montare nuove tende

Ore 18,10 - Vertice in Regione. Proposta: case sfitte agli sfollati
Il vertice in Regione si è chiuso con un bilancio pesantissimo dei danni subiti da imprese, scuole ed edifici pubblici. Entro un paio di settimane il Governo emetterà i decreti necessari per sospendere Imu e sfratti. Tra le proposte sul tavolo anche dare le case sfitte agli sfollati. Da Roma arriveranno i soldi nelle casse delle Regioni e dei Comuni. In totale sono 52 le scuole colpite, 14 le sedi universitarie danneggiate. Tre le proposte, anche l'istituzione di un fondo straordinario di rotazione con la cassa deposito prestiti e le banche. Chiesto anche lo sforamento del patto di stabilita. Interventi straordinari sull'agricoltura e sulle cassa ordinaria in deroga.

Terremoto, in vendita forme di Parmigiano Reggiano danneggiate

Ore 17,45 - La Ferrari aiuta la Fonderia Scacchetti di San Felice
La Ferrari in soccorso della Fonderia Scacchetti. L'azienda continuerà a produrre parte dei materiali negli stabilimenti di Maranello.

Ore 17,42 - I vigili del fuoco ci riprovano: si tenta di recuperare il trittico nel Duomo di San Felice.

Ore 17,40 - Dopo le ultime scosse rischia di crollare la Torre dell'Orologio di San Felice

Ore 17,25 - Unione Terre d'Argine: la mappa delle scuole aperte

Ore 17,15 - Soldi dalle 4 Fondazioni bancarie alle scuole danneggiate
Le quattro fondazioni bancarie del territorio – Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Carpi, Vignola e Mirandola – uniscono le forze per un intervento straordinario a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha colpito l’area nord della provincia modenese. Nel corso di un incontro che si è svolto nel pomeriggio di venerdì 25 maggio presso la sede della Provincia di Modena, alla presenza del presidente Emilio Sabattini, i presidenti delle quattro fondazioni hanno concordato, come primo intervento rispetto all’emergenza-terremoto, di istituire un fondo straordinario che concorrerà a finanziare i lavori di ripristino degli edifici che ospitano le scuole materne, elementari e medie danneggiati dal sisma. A breve sarà istituito un tavolo tecnico che avrà il compito di valutare la situazione nelle zone colpite e le priorità d’intervento.

Il Duomo di Finale Emilia

Il Duomo di Finale Emilia

Ore 16.45 - Fallito il tentativo di recupero del trittico nel Duomo di San Felice

Ore 16,40 - Vertice in Regione con sindacati, associazioni di categoria e istituzioni sui problemi dell'economia

Ore 16,30 - La mappa dei supermercati aperti nelle zone colpite

Ore 16,15 - Scuole Mirandola: anno scolastico finito
L'annuncio sul sito internet del Comune. Le lezioni erano già state sospese. Nessuna ripresa lunedì. Garantiti gli scrutini e gli esami.

Ore 16,05 - La Chiesa di Modena sposta a Finale Emilia la celebrazione della Veglia di Pentecoste

Ore 16 - Finale, pesci morti nei canali: rischio inquinamento e fuga idrocarburi


Gatti salvati dai vigili del fuoco

Gatti salvati dai vigili del fuoco

Ore 15,35 -  Hera: stop di 4 mesi al pagamento delle bollette

Ore 15,30 - 16 uffici postali riaperti
Riaperti i tre uffici di Motta sul Secchia, Novi di Modena e San Possidonio. Lo stesso vale per Carpi-1, Concordia, Fossa di Concordia, Medolla, Mortizzuolo, Rovereto sulla Secchia, San Martino Spino, Sant'Antonio in Mercadello e Soliera.

Ore 15,25 - Mirandola, chiusa la sede dell'Agenzia delle Entrate
La sede dell'Agenzia delle Entrate di Mirandola è stata dichiarata inagibile. Resterà chiusa fino al completo ripristino. Tutti i servizi sono stati spostati a Carpi.

Ore 15,14 - Ancora una forte scossa di terremoto, avvertita anche a Modena centro.
Magnitudo 4. Avvertita anche a Bologna e Reggio Emilia. Epicentro tra Mirandola e Mortizzuolo. A rischio il 
trittico ligneo appeso nella chiesa parrocchiale di San Felice sul Panaro, crollata con il terremoto. Si tratta di un trittico del 1500 realizzato da un artista carpigiano, Bernardino Loschi, è l'opera di maggior valore conservata nelle chiese di San Felice. A Modena evacuate alcune scuole elementari.

Ore 12,45 - Associazioni della rete felina nella Bassa per salvare gatti senza casa
Protezione del gatto di Modena e Associazione Protezione animali Carpigiana a disposizione per accogliere i felini in strutture o accudirli sul posto. Un aiuto concreto da mettere in atto subito per le persone colpite dal terremoto nella Bassa modenese che possiedono un gatto ma che in questi momenti di difficoltà non sanno come accudirlo viene dalla Rete felina, rete delle associazioni di volontariato zoofilo che in Provincia di Modena si occupano della cura e della tutela dei felini.

12,31 - Forte scossa. Rumori di crolli dalla zona rossa a Finale. Magnitudo 3,9. Si teme per il castello

Ore 12 - Carpi, Cattedrale inagibile: veglia di Pentecoste in San Francesco

Ore 11,40 - Sassuolo, Festa di Primavera: incasso alle popolazioni vittime del terremoto
L'ottava edizione della Festa di Primavera, inizialmente in  programma per domenica scorsa presso gli orti urbani di via dei Moli a Sassuolo, ma rinviata sia per il maltempo sia per il terremoto, sarà recuperata domenica 27.
La Festa di Primavera inizierà a partire dalle 15 ed avrà un tono minore, in considerazione dell'evento calamitoso.
Gli organizzatori, infatti, hanno deciso che la manifestazione assumerà una connotazione solidaristica e di sostegno ai terremotati: l’intera somma raccolta sarà devoluta dall'Associazione Orti sul Secchia, organizzatrice dell'iniziativa patrocinata dal Comune di Sassuolo, a favore dei terremotati.

La Torre dell'Orologio di San Felice rischia di crollare (foto Davide Mantovani)

La Torre dell'Orologio di San Felice rischia di crollare (foto Davide Mantovani)

Ore 11,30 - Finale, piccolo incendio in una cantina in largo Cavallotti: bimbo salvato
Fiamme in una cantina di un palazzo in largo Cavallotti a Finale Emilia. Tutto sotto controllo. I vigili del fuoco hanno portato in salvo un bambino che era nell'appartamento al piano di sopra. La palazzina è ai margini della zona rossa.

Ore 11,25 - Scuola, esami e beni culturali: che fare? Incontro con il ministero
L'assessore provinciale Stefano Vaccari e i sindaci dei comuni colpiti incontrano, nella sede della Banca Popolare di San Felice, l'architetto Carla Di Francesco, direttrice regionale dei Beni Culturali, per discutere della situazione degli edifici storici. Poi sarà la volta del sottosegretario all'istruzione Marco Rossi Doria: da capire come procedere con scrutini ed esami.

Ore 11.20 - Si montano 5 nuovi campo per gli sfollati
Aumentano gli sfollati e le tende non bastano più. I volontari stanno montando tre nuovi campi a Mirandola, due a San Felice. In tutto 1250 posti nelle tende della Protezione Civile.

Ore 11 - Modena-Verona al Braglia, incasso ai terremotati

Ore 10,35 - Nonantola, Municipio evacuato: uffici nelle scuole

Ore 10,20 - Miandola, sabato il mercato
Sabato 26 maggio si svolgerà a Mirandola, presso la stazione delle corriere, il mercato con generi alimentari e verdura. In piazza Costituente, nei pressi dell’incrocio con via Tabacchi, ci sarà il martedì il banco dei formaggi e il venerdì il banco del pesce.

Ore 10 - Finale, sgomberato il centro commerciale di via Agnini (ex Ballo Spinelli)
Lo sgombero del centro commerciale di Agnini a Finale è iniziato questa mattina. E' inagibili. Gravi i danni subiti dal terremoto, ma non sarà necessario demolirlo. Per sistemarlo occorreranno però mesi.

Ore 9,45 - Nelle tende si prega: cristiani e musulmano separati
Nei campi degli sfollati la protezione civile, in collaborazione con le parrocchie di Finale e Massa Finalese, ha allestito due tende distinte per la preghiera. Una per le Messe a Finale, i musulmani hanno la loro a Massa.

Ore 9,30 - Contributi alle famiglie: 600 al mese a chi risistema casa da solo
Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale i primi provvedimenti per aiutare i terremotati. Alle famiglie che hanno avuto la casa distrutta o danneggiata andranno fino a 600 euro al mese per "l'autonoma sistemazione" (100 euro a componente del nucleo familiare). Sul piatto subito 10 milioni di euro per gli interventi urgenti.

Ore 9 - Catricalà: 100 giorni di emergenza
Così il sottosegretario Antonio Catricalà a Matrix (Canale 5): "Siamo pronti, se sarà necessario, a prorogare il termine massimo di 100 giorni previsto per l’emergenza del terremoto in Emilia".

Ore 8,30 - Chiese quasi tutte inagibili. Preoccupa la Torre Marchesana
Il bilancio della direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna è durissimo: quasi tutte le chiese del territorio emiliano colpito dal terremoto sono inagibili. Forti preoccupazioni per la Torre Marchesana del castello di Finale, crollata in più momenti.

La Rocca di Finale

La Rocca di Finale

Ore  7,27 - Forte scossa di magnitudo 3,2
Nuova scossa di terremoto a cavallo tra le province di Modena, Ferrara e Mantova. Alle 7,27 gli strumenti hanno registrato una magnitudo di 3,2. Alle 6 un'altra scossa aveva svegliato tutti nella zona, al termine di una nottata con 25 scosse a intervalli di circa un'ora una dall'altra. In tutto una ventina dalle 22 alle 6. Tutte di magnitudo inferiore a 3.

Leggi il riassunto del 24 maggio

Media
  • La sommità danneggiata della Torre dell'Orologio di San Felice (foto Davide Mantovani)
    La sommità danneggiata della Torre...
  • Personale della Protezione Civile impegnato a montare nuove tende
    Personale della Protezione Civile...
  • Il Duomo di Finale Emilia
    Il Duomo di Finale Emilia
  • Gatti salvati dai vigili del fuoco
    Gatti salvati dai vigili del fuoco
  • La Torre dell'Orologio di San Felice rischia di crollare (foto Davide Mantovani)
    La Torre dell'Orologio di San Felice...
  • La Rocca di Finale
    La Rocca di Finale
comments powered by Disqus