Terremoto, in vendita forme di Parmigiano Reggiano danneggiate

I modenesi in soccorso dei caseifici: possibile acquistare via internet o a Modena al punto Campagna Amica

MODENA - Al via la prima vendita del Parmigiano Reggiano recuperato dal crollo dei magazzini di stagionatura distrutti dal terremoto per fare ripartire l’economia e l’occupazione con il prodotto motore e simbolo dei territori colpiti dal sisma, che contano danni di almeno 250 milioni di euro per il solo settore agroalimentare. Il terremoto ha colpito duramente i magazzini di Parmigiano Reggiano DOP facendo rovinare a terra migliaia di forme da peso di 40 chili l’una a causa del crollo delle “scalere”, le grandi scaffalature di stagionatura che sono collassate sotto le scosse.
Per sostenere le aree agricole colpite dal sisma e favorirne al piu’ presto il ritorno alla normalità da domani 26 maggio alle ore 9,30 sarà possibile acquistare il Parmigiano Reggiano “terremotato”, già stagionato e controllato dal Consorzio di Tutela, in tagli da un chilogrammo e al prezzo di mercato fissato dal caseificio di origine, per evitare distorsioni e speculazioni.
L’iniziativa parte sabato 26 maggio dal Punto di vendita di Campagna Amica di Modena in Via Vignolese 82/86, dalle 9.30 alle 20.00 (orario continuato) ma anche nei mercati di Campagna Amica del quartiere Modena Est in piazza Liberazione (dalle 14.30 alle 18.30) e nel punto vendita bioglam, stand 29 mercato Albinelli del viale Albinelli a Modena (dalle 9.00 alle 13.00).
Nel Punto Campagna Amica di via Vignolese saranno in vendita anche altri prodotti delle aziende della bassa modenese che, causa la sospensione dei mercati locali e il danneggiamento dei locali di vendita, non possono vendere in loco: fragole dell’azienda Ferrarini Bruno di Massa Finalese, mele dell’azienda Modena di San Felice sul Panaro  frutta e verdura fresca dell’azienda Bottecchi Lorena di Cavezzo.

Comitato di crisi Coldiretti attivo nell'Area Nord
Continua in tutto il territorio dell’area nord l’attività del comitato di crisi istituito da Coldiretti Modena per fronteggiare le emergenze delle imprese agricole danneggiate dal forte sisma di questi giorni. Il comitato, che ha sede operativa a Mirandola negli uffici di Coldiretti (in via Bernardi 1/d) sotto la responsabilità del referente di zona Gabriele Pivetti, funge da collegamento tra le gli imprenditori e le agenzie preposte agli interventi di soccorso sul territorio.
Sono otto i tecnici al momento in azione sul territorio preposto alle azioni di verifica per eseguire una prima ricognizione sul luogo dell’evento, compilare una scheda di rilevamento danni e predisporre la comunicazione di segnalazione alla Provincia di Modena.
Ai tecnici si aggiungono una funzione di coordinamento per gestire l’elenco delle aziende con danni strutturali e coordinare l’uscita dei tecnici, e una funzione di collegamento con gli uffici territoriali di controllo, le amministrazioni comunali, le organizzazioni di volontariato di Protezione Civile o comitati di intervento comunali.
Il coordinatore del comitato, infine, intrattiene i rapporti con le amministrazioni  territoriali, sovraintende alla salvaguardia delle realtà economiche agricole, assumendo il coordinamento della raccolta delle segnalazioni danni, e la presentazione delle stesse agli uffici preposti provinciali, cura l’informazione alle aziende agricole, valuta e divulga le richieste di aiuti.
Il comitato di crisi di Coldiretti partecipa al tavolo di coordinamento provinciale costituito per fronteggiare l’emergenza sisma del quale fanno parte amministrazioni locali e organizzazioni professionali.
Per contattare il comitato di crisi di Coldiretti: Uffici Coldiretti via Bernardi 1/d Mirandola, tel 0535 21899, 335 6926573, 335 310915.

Il Parmigiano Reggiano si vende anche su internet
L'iniziativa è dell’azienda agricola Casumaro, che fa parte del caseificio La Cappelleta di San Possidonio. L’iniziativa è stata sostenuta da Arci e Filieracorta (scrivete a filieracorta@arci.it). Si possono scegliere tranci di forme di 14 mesi o di 27 mesi, anche se queste ultime, per adesso, non sono raggiungibili.

Media
comments powered by Disqus