Caso Orlandi: vicino tomba De Pedis altre ossa umane

I resti contenuti all'interno di S. Apollinare sono di "Renatino". Il fratello di Emanuela: "Pretendo verità"

Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno del 1983

Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno del 1983

ROMA - Insieme all'identità mai svelata del Mostro di Firenze, è uno dei misteri più bui della storia recente d'Italia. Perché Enrico De Pedis, storico e spietato boss della Banda della Magliana, è sepolto dal 1990 nella basilica di Sant'Apollinare, di solito riservata alla quiete eterna dei pontefici? E, soprattutto: che fine ha fatto Emanuela Orlandi, la figlia del messo vaticano scomparsa il 22 giugno del 1983 all'età di 15 anni e mai più ritrovata?
Il nome di "Renatino" e quello della Orlandi spesso e volentieri sono stati accostati poiché una delle piste maggiormente battute dagli inquirenti era quella che portava ai Testaccini, comparto della famosa Banda della Magliana - attiva nella Capitale tra metà anni 70' e inizio anni 90' - alla cui testa c'era proprio De Pedis.
Ebbene, dagli esami dattiloscopici effettuati in questi giorni sono arrivate conferme: i resti appartengono realmente a "Renatino". La novità, tuttavia, è che accanto alla bara è stata rinvenuta una cassetta con altre ossa al suo interno che non appartengono al boss, la cui salma era invece ben conservata. Tali resti saranno esaminati dalla polizia scientifica nei prossimi giorni. "Che Emanuela non ci fosse in quella bara non ne avevo dubbi" ha commentato il fratello Pietro. "Finalmente - ha aggiunto - si può mettere un punto su questa pista, una delle tante che si sono susseguite negli anni. E' solo un passo avanti per le indagini, speriamo si faccia chiarezza".
La decisione della procura di riaprire la tomba è arrivata in seguito a una telefonata alla trasmissione televisiva Chi l' ha visto del 2005 e alla testimonianza dell'ex compagna di "Renatino", Sabrina Minardi, che nel libro di Raffaella Notariale Segreto criminale rivelò che a sequestrare Emanuela Orlandi fu proprio il suo uomo. Dopo averla riaperta, la tomba verrà spostata e le spoglie traslate in un cimitero romano, probabilmente quello di Prima Porta.

a. f.

Media
  • Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno del 1983
    Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno...
  • Enrico "Renatino" De Pedis, boss della Magliana
    Enrico "Renatino" De Pedis, boss della...
  • La Scientifica all'opera a S. Apollinare (foto Ansa)
    La Scientifica all'opera a S. Apollinare...
comments powered by Disqus