Gp Spagna: Hamilton in pole, Alonso terzo

La Ferrari festeggia l'ottima qualifica: ora bisognerà sfruttare la posizione per fare una buona gara

BARCELLONA – Buone notizie per la Ferrari al Gp di Spagna che con Fernando Alonso si piazza al terzo posto. Con il tempo di 1’.21’’.707, Lewis Hamilton ha ottenuto la 22esima pole position in carriera, la prima a Barcellona. Ma la vera rivelazione di giornata è sicuramente il venezuelano Pastor Maldonado, secondo con la sua Williams con un tempo di 1’.22’’.285. Alonso, autore di un gran giro in Q3 domani punterà a una gara importante. In quarta e quinta posizione si piazzano le due Lotus di Romain Grosjean e Kimi Raikkonen, mentre le due Mercedes di Nico Rosberg e Michael Schumacher non vanno oltre la settima e nona posizione. Ma la grande sconfitta di giornata è la Red Bull. Miglior tempo nelle ultime libere, Sebastian Vettel non è andato oltre l'ottavo tempo. Ancora peggio ha fatto Webber, eliminato in Q2 con il dodicesimo tempo. Fuori nella seconda manche anche Jenson Button su McLaren, undicesimo e Felipe Massa sull'altra Ferrari addirittura 17esimo.
Dopo il buio della prove libere del venerdì, arriva la luce delle qualifiche per Alonso che partirà dalla seconda fila con il terzo tempo e soprattutto a soli sei decimi dal pilota che ha firmato la pole position. Un risultato insperato, frutto del lavoro svolto a Maranello per migliorare la F2012. "Per noi chiaramente è un grande risultato, perché era solo un sogno essere tra primi tre nelle prime quattro gare", ammette lo spagnolo. "Sempre nella Q3 non avevamo pneumatici per lottare per le prime piazze e quindi quello di oggi è un passo in avanti, anche perché siamo tutti più vicini e pochi decimi fanno la differenza tra le varie posizioni. È un passo avanti anche se non so diquanto, ma nella Q3 si può fare di più e soprattutto si potrà fare meglio in futuro" spiega il ferrarista. "Il giro è stato perfetto e sono contento di quanto fatto, speriamo di poter sfruttare questa posizione di partenza per fare una buona gara". Per Alonso sarà un modo per segnare punti importanti e avvantaggiarsi su Button e Webber che partono più svantaggiati.

Media
comments powered by Disqus