Bergamo, abusava di minori: arrestato operaio 29enne

Un operaio avrebbe approfittato sessualmente del fratello della ex, di soli 8 anni, e di un altro parente invalido

Ennesimo episodio di violenza sessuale

Ennesimo episodio di violenza sessuale

BERGAMO - Atti sessuali continuati nei confronti di due minorenni, tra cui un bimbo di soli 8 anni. Questa l'accusa che ha portato all'arresto di un operaio pugliese di 29 anni, ma residente da tempo in provincia di Bergamo, raggiunto dai carabinieri dopo che il gip del capoluogo lombardo aveva spiccato nei suoi confronti un provvedimento di custodia cautelare.
Erano stati proprio i parenti del bimbo di 8 anni a dare di fatto il la alle indagini presentandosi in caserma e segnalando gli abusi subiti dal piccolo. Secondo quanto raccontato dalla vittima, l'autore era il compagno della sorella, poi identificato nell'operaio 29enne. I militari hanno accertato gravi indizi di colpevolezza nei suoi confronti: secondo gli inquirenti, infatti, l'uomo avrebbe abusato sessualmente anche di un minorenne invalido, sempre suo parente. Acomplicare ulteriormente il quadro la chat nella quale l'operaio è stato sorpreso mentre riferiva la sua inclinazione feticista con persone che avevano le sue stesse tendenze sessuali.
I carabinieri lo hanno arrestato in Puglia, dove il 29enne si era trasferito dopo aver finito la sua relazione con la sorella di una delle due vittime - da cui ha avuto due figli - probabilmente perché si era reso conto del fatto che i parenti iniziavano a nutrire sospetti nei suoi confronti. Ora è rinchiuso nel carcere di Bergamo.

Media
  • Ennesimo episodio di violenza sessuale
    Ennesimo episodio di violenza sessuale
comments powered by Disqus