Bancali di piastrelle rubati a Fiorano trovati nel Reggiano

I ladri avevano stoccato la refurtiva in un capannone di Albinea. Il furto era stato denunciato dalla curatrice fallimentare dell'azienda modenese

FIORANO (Modena) - Circa trenta bancali di mattonelle rubati da un’azienda di Fiorano Modenese in liquidazione sono stati recuperati dai carabinieri in un capannone di Albinea, nel Reggiano. I ladri avevano raccolto qui il loro bottino che comprendeva anche 5mila bottigliette di aceto balsamico provenienti dall’acetaia albinetana “Il Borgo del Balsamico”. Mentre l’oro nero aveva fatto poca strada dopo essere stato rubato, nella notte tra giovedì e venerdì 6 aprile nell’acetaia di via Borsellino, nel caso delle piastrelle i ladri hanno organizzato un trasporto ben più impegnativo. Una volta entrati nel capannone per un controllo i militari di Rubiera si sono trovati davanti a 29 bancali di piastrelle che dopo un primo accertamento risulterebbero provenire da un furto ai danni di una ditta ceramica di Fiorano. Recentemente la curatrice fallimentare dell’azienda modenese aveva denunciato la scomparsa dei bancali che sono ricomparsi nel Reggiano. Contro il proprietario del capannone grava l’accusa di ricettazione, ma l’uomo si dichiara estraneo. Il capannone, come ha spiegato l’uomo ai carabinieri, sarebbe utilizzato da un autotrasportatore. Mentre proseguono le indagini i bancali di piastrelle e le bottigliette di prezioso aceto balsamico – merce per un valore complessivo di circa 100mila euro – saranno restituiti alle aziende derubate.

Media
comments powered by Disqus